martedì 11 aprile 2017

La Pippi per Nucleo Kids!

Ho sempre guardato con orrore misto a incredulità, quella trasmissione televisiva in cui delle mamme americane trasformano le loro bimbe in miss universo, pronte a sfilare, ballare, recitare, ovviamente truccate, glitterate, infiocchettate e con tanto di tacco 4, il più delle volte contro la loro stessa voglia.
A che punto non si arriva per vedere la propria figlia con lo scettro della reginetta in mano...
Al di là del fatto che secondo me dietro la convinzione di queste madri esiste una patologia da curare,
per la mia pura opinione personale in quei momenti l'America passa di diritto al primo posto della classifica:
"Il paese dove tutta l'idiozia umana è concessa".
Aspetto che secondo me lo rende pure affascinante,
ma questa è un'altra storia!

Quando l'azienda Nucleo mi ha contattata per chiedermi se avevo voglia di far apparire Camilla nelle pubblicità Primavera/Estate 2017, ho sentito un brivido lungo la schiena.
Attenzione, un brivido che non fosse sinonimo di eccitazione, piuttosto una sensazione che mi ha fatto passare delle ore chiedendomi se fosse la cosa giusta.

Dopo averne parlato con Matteo, ho deciso di iniziare ad approfondire la questione, per capire quanto delle semplici foto potessero mettere in difficoltà il processo di crescita della mia Pippi 6enne.


Come prima cosa ho raccolto informazioni a proposito dell'azienda.
Nucleo è un'azienda sana, un'azienda familiare, cresciuta negli ultimi decenni grazie a delle intuizioni di prodotto e poi di stile, che l'hanno trasformata in una realtà commerciale più che solida.
Questa linea dedicata ai bambini è davvero curata e gestita con sapienza, tanto da permettere l'apertura di diversi punti monomarca in tutto il territorio italiano.


Rassicurata da questo aspetto sono entrata nel vivo della collezione, e personalmente sono andata a visionare i capi che la Pippi avrebbe indossato per lo shooting.
Mai e poi mai, le avrei fatto indossare qualcosa di troppo azzardato, qualcosa di sbagliato per la sua età, ma anche questi timori sono spariti in pochissimo tempo, d'altronde gli abiti di Nucleo sono disegnati per bimbi che trascorrono una vita normale, che sia al parco, a scuola o ad una cerimonia.


Arrivata a questo punto, ho sentito che fosse necessario chiedere alla diretta interessata cosa ne pensasse, e soprattutto se ne avesse voglia.
Lei stessa (forse emozionata dall'idea di saltare un giorno di scuola) ha reagito con gioia, anche perché la location per lo shooting prevedeva l'intenzione di trascorrere una giornata al mare, giocando con la sabbia e le onde, sotto al sole che tanto male poi non ci ha fatto...anzi!


Sapeva che il giorno dopo avrebbe dovuto lavorare di più per recuperare le lezioni, e anche il fatto stesso che a scuola si sia sempre comportata bene e che fino a quel momento non avesse mai fatto un giorno d'assenza, mi ha convinto ad accettare la proposta e accompagnarla così a partecipare ad un vero e proprio servizio fotografico, quello che per noi di fatto è diventato un segreto da non raccontare a nessuno, sia mai che a quell'età la cosa venga fraintesa dalle altre bimbe... 


Gli scatti fotografici sono stati tutti spontanei, nessuna messa in posa, nessun parrucchiere, nessun truccatore, niente di niente...solo una decina o poco più di abiti da cambiare e tanto gioco, d'altronde, un linea d'abiti per bambini per essere pura deve immortalare proprio la spontaneità di quel momento.


Camilla si è divertita molto, non ha sentito nessuno stress addosso perché non ce n'era nemmeno motivo, siamo tornate a casa abbronzate e piene di sabbia nei capelli, e alla fine, solo dopo qualche giorno abbiamo visto il risultato finale su carta stampata.


Di fronte alle sue foto ha sorriso, e mi ha raccontato per la millesima volta di quanto grande fosse quella medusa spiaggiata che poi ha vivisezionato per circa un'ora...ulteriore conferma che di tutta la giornata trascorsa le sia rimasto il ricordo del gioco.


Per ringraziarci del nostro impegno, oltre alle foto, abbiamo ricevuto un compenso pari ad un buono da utilizzare nel punto vendita Nucleo, che ovviamente utilizzerò per comprare diversi abiti estivi per le mie bimbe.
Quel vestito lungo a righe bianco e blu ci è entrato dritto dritto nel cuore...quindi, prima che vada a ruba, meglio passare all'acquisto!


Lucia
Photo Credits Nucleo Kids

2 commenti:

  1. Che bel post Lucia, un racconto di spensieratezza come giusto che sia. Complimenti tutto fantastico!!! 💗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ripenso alla giornata trascorsa mi accorgo di respirare a pieni polmoni...e di entrare in un mood di relax tutto da invidiare!!

      Elimina