venerdì 25 agosto 2017

BUT FIRST...COFFEE!

Sono tornata dalle vacanze.
Questo forse è uno dei rientri più duri di sempre.
Lo diceva la Pippi durante gli ultimi giorni:"mamma, non sono pronta per tornare a casa", e io per non darle troppo peso sminuivo il suo pensiero dicendo che invece sarebbe stato bello.
Mentivo. Spudoratamente.

Trascorrere le giornate all'isola di Silba ti fa entrare in una dimensione diversa,
ci si dimentica del giorno della settimana quasi subito (io immediatamente), non ci sono obblighi, non ci sono macchine, motorini né biciclette,  c'è lentezza in ogni cosa e si ritorna allo stato selvaggio della vita. Si raccoglie acqua piovana per sopravvivere e se ne fa tesoro tutto l'anno.

Ad un certo punto però tutto questo finisce e si ritorna a casa, pronti o non pronti si deve tornare alla normalità.
La Pippi si è fatta accompagnare gentilmente dalla varicella, per fortuna in forma lieve perché vaccinata, ma rimane comunque una gran bella rottura di scatole.
Fuori fa caldissimo e noi (Umpalumpa compresa) siamo costrette a rimanere a casa, il che equivale più o meno ad una tortura.
Qui non riusciamo a fare in modo che il tempo trascorra su di noi,
anzi, qui siamo sempre state abituate a dominare lo scorrere del tempo, a schedare gli impegni e le ore che passano.
Qui, non siamo abituati ad aspettare che arrivi sera e questa prigionia ci fa diventare isteriche.
Ma alla varicella della figlia, una mamma si deve arrendere ed aspettare che passi.

Nel frattempo vedo disordine ovunque, vedo impegni giganteschi davanti a me, trovo difficile tutto, soprattutto ritrovare il ritmo e rimettermi in pista.

Mi ci vorrebbe una vacanza cuscinetto (ahahahahaha) o una spesa folle di quelle che tirano su il morale (AHAHHAAHAHAHHAAH) e invece mi coccolo le mie bimbe e prego il signore che inizi presto la scuola.

Ho realizzato un nuovo sfondo per il cellulare, così vi tengo compagnia ogni volta che dovete iniziare a fare qualcosa e sentite quel tremendo bisogno di bere prima un litro di caffè.
Ecco, dovremmo essere in molte, in questo non credo di sentirmi sola.



LINK DIRETTO: --> QUI

Buon lento rientro a tutti,
Lucia

lunedì 24 luglio 2017

Cena in terrazza: aspettando Ettore

Tra me e i miei amici spesso e volentieri funziona così:
"veniamo da te, noi portiamo il cibo e tu metti a disposizione tutto il resto!".
Quando sono queste le proposte per trascorrere insieme una serata in compagnia io navigo nell'oro perché mi posso concentrare sull'allestimento e cosa ancora più divertente posso fare a meno di mettermi ai fornelli, perché lo metto per iscritto: cucinare mi indispone.


Nel giro di poco pochissimo tempo ho cominciato ad immaginare a come avrei potuto allestire la mia terrazza per accogliere le ragazze.
Non avevo voglia di preparare una tavola anonima o troppo impegnativa (mai sia!), preferivo qualche piccolo dettaglio per personalizzare l'ambiente, quindi ho optato per una soluzione decisamente fai da te ed economica.


Nel pomeriggio mi sono armata di cesoie e sono andata lungo i sentieri a tagliare fresche frasche che mi avrebbero aiutato ad aggiungere colore alla tavolata e al tavolo d'appoggio per food and beverage.
I salici piangenti sono stati davvero utili, perché grazie alla lunghezza dei rami ho potuto creare un centro tavola lungo quanto la stessa tavolata, alternando qualche candela e vasetto con foglie di felce.
Con i rami avanzati ho ricoperto il nastrino dei palloncini bianchi gonfiati ad elio.






Sapevo che sarebbe stata una cena molto dinamica, in cui ognuna si sarebbe dovuta servire da sola, quindi la mise en place è stata davvero ridotta al minimo:
nessuna tovaglia, solo una corsia centrale di yuta, le tovagliette in rattan e ad ogni posto a sedere ho appoggiato solo i bicchieri, tutto il resto l'ho messo a disposizione nel tavolo d'appoggio.





La temperatura intorno ai 35 gradi e il fastidioso tasso di umidità di quel giorno ci ha obbligate a gustare dei piatti freschi: riso di venere con verdure miste, focacce e brioche salate dai diversi gusti.
Acqua fresca, limonata e birra ghiacciata a volontà. 




Solo al momento della torta mi sono resa conto di non avere i miei cake topper a disposizione e così ho improvvisato una lettera E di Ettore con un adesivo glitteroso e cartoncino di sostegno... distrazione imperdonabile!!!



Le ore trascorse insieme sono state davvero divertenti e piacevoli, non sono di certo mancate le chiacchiere e le risate, soprattutto quando abbiamo personalizzato i pannolini per Ettore...
Abbiamo scritto con pennarelli indelebili diverse dediche rivolte ai futuri genitori giusto per allietare l'ormai prossimo momento del cambio pannolino, ma a quel punto della cena il tasso alcolico aveva raggiunto un certo livello quindi sono spiacente, ma non esistono foto!

Spesso e volentieri, come in questo caso, basta davvero poco per ottenere una tavola d'effetto:
le candele creano sempre molta atmosfera, i rami, le foglie, e gli oggetti recuperati dai vari mercatini delle pulci hanno riempito spazi vuoti, ma quello che fa sempre la differenza è la compagnia...
e durante questa cena è stata da 110 e lode!

Lucia


venerdì 21 luglio 2017

Flow in Italiano: la staffetta continua!

Oggi è Venerdì e quindi si inizia la giornata con il #Flowmagazineday!!!

Io e Sara di Bluebells Design siamo la quinta coppia di questa staffetta tutta italiana che ha come obiettivo non solo quello di farci sentire fino all'Olanda, ma incrociando le dita di mani e piedi vorremmo che la nostra voce arrivasse fino ai piani alti delle case editrici!
Anabella è stata la prima a credere nella potenzialità della condivisione creativa, fin da subito ci ha coinvolte per poter avere una maggiore cassa di risonanza, perché se è vero che noi riusciamo a farci sentire fino all'Olanda, è anche vero che le case editrici hanno bisogno di NUMERI, ergo...
più siamo, più condividiamo... e più contiamo!!!

Nel mio Blog spesso e volentieri vi ho parlato di Flow e ve ne ho consigliato la lettura, ma mai avrei pensato che un giorno mi sarei unita alla richiesta di tante altre illustratrici e blogger italiane per poter ottenere #Flowinitaliano.



Sara questa settimana si è fatta ispirare dalle temperature decisamente estive e ha creato una mood board con gli oggetti essenziali per vivere la nostra Estate 2017...ovviamente tra occhiali, limonata, anguria e flip flop non poteva mancare l'ultimo numero di Flow da leggersi in riva al mare...e come darle torto!



Io purtroppo devo ancora aspettare qualche settimana prima di toccare l'acqua della mia adorata isola che non c'è, così ho deciso di attaccare l'illustrazione di Sara nella mia parete, in camera da letto...
è decisamente in buona compagnia visto che è circondata da diverse pagine (per me d'ispirazione) dei vari numeri precedenti di Flow! 





Se volete scaricare l'illustrazione di Sara cliccate QUI
ricordate di condividere la vostra foto creativa nei vostri canali social preferiti usando l'hashtag 
#flowmagazineday
#flowinitaliano

Questa community cresce ogni settimana sempre di più,
forza ragazze, facciamo vedere quanto ci impegniamo perché il nostro desiderio si avveri!

Lucia

mercoledì 21 giugno 2017

DIY: Manici di pennelli e Piedini d'ottone!

Un'altra amica se ne va...
Claudia di CUCIT Design torna con tutta l'arca di Noè nella sua adorata Spagna...
così ieri sono passata a ritirare alcune cose che lei voleva buttare, ma io accumulatrice seriale di "oggetti che non si sa mai, potrebbero servire!" non mi sono smentita!

Tra le varie cose potenzialmente utili, mi ha regalato 4 piedini di un mobile...sono in vero ottone quindi sarebbe stato un vero peccato buttarli via!
Ammetto che come li ho visti mi è preso un impulso al DIY e non appena sono arrivata a casa mi sono messa all'opera!


Ho recuperato dei colori chalky di Fleur Paint (a proposito, questo post NON è in collaborazione con questa azienda!), gli stessi che avevo usato per colorare le sedie e il mobile della sala da pranzo, le foto su ig vi avevano molto colpito (anche quello NON era sponsored by)!


Con del Washi tape, SENZA scartavetrarli, e SENZA l'uso di un primer.
Dopo aver protetto il tavolo su cui ho lavorato, ho passato con un pennello la pittura a gesso direttamente sulla superficie, facendo attenzione a non andare oltre il permetro segnato.





Ho preferito dare due mani di colore e una volta perfettamente asciutto ho tolto il nastro adesivo, essendo un nastro di carta l'operazione è stata semplicissima e veloce.


Dal vaso di fiori che avevo vicino ne ho tagliati 4 e inseriti all'interno dei miei nuovi vasetti, purtroppo a casa non ho trovato le boccette che trattengo l'acqua per il singolo fiore reciso, ma rimedierò subito Giovedì quando andrò al mercato di Bassano. 


Il risultato finale mi piace molto, giustamente Claudia mi ha anche suggerito di usarli come porta candele, ma quelle che ho a disposizione sono troppo grandi e non entrano nel foro.
Rimedierò presto anche a questo inconveniente!



...e così finisce questa storia,
con un'amica che comunque se ne andrà,
 ma con 4 apparenti inutili oggetti con cui ho decorato l'angolino del mio studio!







Confido sempre nella speranza di avere un giorno la forza economica per avere uno spazio tutto per me, da decorare e riempire di cose belle e da poter mettere a disposizione di chiunque magari anche grazie a workshop creativi,
ma al momento gli affitti di Bassano sono troppo alti nonostante molte strutture siano vuote...
rimarrà un sogno nel cassetto, anzi nel piccolo cassetto del mio piccolo ufficio!

Perché come vi ricordavo nel mio ultimo sfondo per cellulari:

"Creativity is Everywhere"
Lucia

lunedì 19 giugno 2017

Nuovo phone wall: Creativity is everywhere!

Questa mattina per me inizia una nuova stagione.
Per la Pippi la scuola elementare è finita e di conseguenza è iniziato il centro estivo, le ultime settimane di asilo dell'UmpaLumpa procedono con grande intensità, la piscina si sta riempiendo d'acqua, aggiungici anche il fatto che le bimbe si sono già sparate una settimana in camper con i nonni...BAM, l'Estate è ufficialmente arrivata e io non me ne sono nemmeno accorta.

Ho trascorso gli ultimi mesi con un'agenda piena zeppa di impegni lavorativi non solo per Bubbles Before Bed , ma anche Officina Mariage sta andando alla grande e purtroppo non ho nemmeno il tempo di aggiornarvi se non con qualche sporadica stories su IG. 

Oggi ho deciso di fermarmi un attimo, i pianeti si sono allineati e quindi per 8 ore posso permettermi di stare con la mente abbastanza sgombra...ecco quindi che ne approfitto per farvi un saluto veloce e regalarvi l'ultimo sfondo motivazionale per il cellulare!


"Creativity is Everywhere" 
è una delle frasi che più mi hanno accompagnata in questo ultimo periodo di lavoro, me la sono ripetuta e l'ho scritta mille volte nella mia agenda, perché anche quando ho creduto che non ce l'avrei mai fatta per il sovrapporsi di impegni mi sono sempre resa conto che la chiave del successo stava tutta nascosta qui dentro.


Ognuna di noi è creativa, anche se crede di non esserlo; non mi riferisco solo a chi scrive per un blog, a chi ha un lavoro indipendente o un'attività puramente basata sulla fantasia, a dire la verità basta avere una famiglia da mandare avanti quotidianamente per rendersi conto di quanto spirito creativo si usi giorno per giorno.
Improvvisare, non farsi prendere dal panico, trovare la soluzione, giocare di fantasia, quando possibile programmare...tutto questo è sinonimo di creatività!
Pensate solo ai pranzi e alle cene, sapete che per me è la parte della giornata che pesa di più in assoluto?
La fantasia in cucina mi manca proprio, e dover pensare a cosa preparare, cosa comprare, come cucinare ricchi pasti e merende mi fa bruciare più calorie rispetto ad una corsa di un'ora lungo il Brenta.


Oltre a questo magari avete anche un lavoro a cui non volete e/o non potete rinunciare, nessun aiuto esterno, magari pure una buona dose di imprevisti ed ecco che arrivare a sera e dire " anche oggi ce l'ho fatta!" vi fa sentire prime cugine di Wonder Woman.

Quindi amiche mie, questo sfondo è dedicato a tutte voi che vi trasformate in acrobate professioniste e vi sgarbugliate tra impegni di famiglia, lavoro e imprevisti dell'ultimo secondo.
Voi sì, avete un animo creativo da fare invidia, e questo sfondo è tutto per voi!

QUI trovate il link diretto per scaricarlo!

Buona Estate ragazze,
che la creatività sia sempre con voi!
Lucia



martedì 23 maggio 2017

DIY: Smalti vecchi...nuova vita!

Ciao ragazze!
Ieri stavo per farmi la manicure e non so se sia perché sono in #fasecambioarmadio,
ma mi sono accorta che i miei bauty cassetti straripano di smalti per unghie che non uso più,
così ho deciso di fare pulizia eliminando quelli che sono vecchi e che inevitabilmente butterei.

Mi sono decisa a provare un classico DIY che gira nel web già da qualche tempo:
ho trovato delle chiavi anonime e le ho decorate...come? 

Guardate qui, è semplicissimo e davvero d'effetto!


Ho riempito con dell'acqua tiepida una vaschetta di plastica,
poi ho mescolato i colori scelti dei miei smalti, ne basta qualche goccia non svuotate completamente le boccette!


A questo punto inserite la testa della vostra chiave fino al livello che desiderate



Trovate un supporto per permettere di asciugare la chiave per qualche minuto,
io ho usato delle clip di cancelleria


Una volta completamente asciutta la chiave è pronta,
non appiccica e non perde colore,
se il risultato non vi soddisfa con dell'acetone per unghie basta togliere tutto,
sciacquare e ricominciare!

Fatta la prima ci ho preso gusto così ho mescolato altri colori e ho decorato le chiavi della casa del mare...
così non si può più dire che non sono le mie!



...facile no?!?
Buon divertimento!!!

Lucia